«Commessi dell’anno»,
sarà un finale
da urlo: si decolla a «quota 200»

15 dic 2020
Per tutti i commessi bresciani il nostro contest è stato un momento divertente e appassionante Per tutti i commessi bresciani il nostro contest è stato un momento divertente e appassionante

La settimana scorsa ci si era spinti fino a «quota cento»: il tagliando da cento punti aveva rappresentato un vero e proprio crack all’interno del nostro contest, i commessi si erano precipitati in edicola per assicurarsi il maggior numero possibile di tagliandi e nei giorni scorsi erano arrivati così valanghe di punti (per gli aggiornamenti sulle classifiche vedi articolo sotto). Ma quello che sta per accadere, e che precisamente accadrà venerdì, è veramente incredibile: i nostri lettori in prima pagina troveranno un tagliando dal valore di 200 punti. Da far girare la testa: inutile tornare a sottolineare cosa può fare l’unione di amici, colleghi e familiari in un’occasione del genere, ciò che preme di più è dire che allora il nostro contest si va a preparare ad un finale davvero da urlo.

MAI UNA SCHEDA del genere era stata proposta ai nostri lettori: ma all’82esima e conclusiva giornata della sfida arriva quello che può davvero essere considerato come un «must», qualcosa da non perdere. Quello che si può fare con un tagliando come questo è facilmente intuibile, come si può facilmente capire come possa cambiare la classifica di ognuno dei nostri commessi se si riuscisse a fare incetta di schede. Classifiche che poi porteranno all’epilogo del contest: perché se il 18 dicembre si chiuderanno le operazioni di voto, non così quelle del conteggio. Come annunciato nell’edizione di ieri ci sarà tempo fino alle 17 del 5 gennaio per consegnare i tagliandi in redazione: annunciato con adeguato anticipo questo traguardo, si ritiene che ci sia tutto il tempo per organizzarsi e far pervenire in tempo alla sede di Bresciaoggi in via Eritrea 20/A a Brescia tutte le schede di cui si è ancora in possesso. In mezzo ci sono le feste, è vero, ma sicuramente si può darsi da fare per passare una volta in città per consegnare i tagliandi oppure per far partire per tempo la propria spedizione. Nei giorni scorsi, in questo senso, qualche problema si è evidenziato, problemi che fortunatamente adesso sembra che siano in via di risoluzione: adesso però non si deve incorrere in alcun rischio perché il termine del 5 gennaio è tassativo e non può in alcun modo essere superato. Anche perché poi Bresciaoggi organizzerà, con tempi e modi in via di definizione, un momento nel quale dare il giusto risalto a tutti i commessi più votati; e in quel momento saranno appunto incoronati coloro i quali si potranno fregiare del titolo di commesso e commessa dell’anno.

MA PER QUESTO c’è ancora un po’ di tempo. Ora il radar va puntato in una sola direzione: target sull’edizione di venerdì e su quello che verrà pubblicato in prima pagina su Bresciaoggi. Il tagliando da 200 punti è lì che aspetta: vedremo chi arriverà puntuale all’appuntamento e saprà mettere in cassaforte un bel gruzzolo di schede. Quelle che a questo punto possono davvero fare la differenza. •