Il traguardo si
avvicina: ora
bisogna fare in fretta

IL REGOLAMENTO. 01 dic 2020
I tagliandi «potenziati»: domani in edicola arriva quello da 50 punti I tagliandi «potenziati»: domani in edicola arriva quello da 50 punti

Sempre meno giorni per la caccia al tagliando per il contest « Commessi dell’anno»: fondamentale in questo momento potrebbe anche essere il team che si crea intorno a un candidato per provare a raccogliere tagliandi ovunque. Ricordiamo che il tagliando ogni giorno viene pubblicato dal nostro giornale all’interno delle pagine di cronaca; ai lettori il compito di recuperarne il più possibile, compilarli in ogni parte e poi inviarli, oppure consegnarli personalmente alla nostra redazione, a Brescia in via Eritrea 20/A. A noi invece il compito di effettuare i conteggi, periodicamente pubblicare le classifiche aggiornate (come accadrà dopodomani) e dare conto in maniera puntuale di ogni tipo di eventuale sorpresa studiata apposta per mettere ancora un po’ di pepe ad un’iniziativa di per se già molto briosa, ma che così lo diventerà certamente ancora di più. Nel frattempo, ogni giorno Bresciaoggi prova ad andare alla scoperta dei protagonisti del nostro contest, che è diventata una vera e propria vetrina del tessuto commerciale bresciano, delle sue qualità e specialità. Un tessuto commerciale che ha vissuto momenti di difficoltà durante la pandemia ma che adesso è pronto a combattere; e c’è quindi chi sogna magari di diventare «Commessi dell’anno»: sono due le graduatorie quella maschile e quella femminile, e i migliori delle due graduatorie alla fine del contest saranno premiati in un momento speciale. L’ultimo tagliando sarà in edicola il 18 dicembre e si potrà votare fino a quel giorno; meno di venti giorni quindi per sostenere i propri beniamini e per provare a portare loro l’apporto magari decisivo per dare solidità alla classifica. Domani il super tagliando e dopodomani le graduatorie (e il bonus extra) saranno tappe molto importanti lungo un cammino che vede ormai avvicinarsi il traguardo. Manca poco ed è vietato fermarsi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA