Shopping,
commessi e
feste che si avvicinano. Sono i giorni decisivi

30 nov 2020
Con la ripartenza delle attività commerciali ci può essere una spinta in più anche per i nostri commessi Con la ripartenza delle attività commerciali ci può essere una spinta in più anche per i nostri commessi

Meno di tre settimane al termine della sfida dei commessi dell’anno. Sempre meno te po per votare, sempre più emozioni da regalare: sale la temperatura per la nostra iniziativa, che è pronta a entrare nella terz’ultima settimana con una marcia in più.

IL CALO dei contagi ha fatto sì che da ieri la Lombardia e naturalmente la provincia di Brescia diventassero da «rosse» ad «arancioni». Una decisione che ha dato la scossa al commercio, nel mese più importante dell’anno dal punto di vista delle vendite: i negozianti hanno sopportato le chiusure di novembre ma ieri hanno potuto di nuovo alzare le saracinesche, e per tutto il mese saranno operativi. Un mese che per tanti vale una buona fetta del cassetto annuale: in una situazione ancora di crisi epidemiologica queste aperture rappresentano una bella boccata d’ossigeno. Parola d’ordine sarà «sicurezza»: i commercianti sanno che si dovranno assolutamente rispettare le regole. Ma sanno anche che questa è un’occasione importante, perchè è possibile che ci saranno anche altre chiusure: dunque tutti in vetrina, e pure Bresciaoggi è pronto a offrire una vetrina speciale con il suo contest. Infatti la sfida dei «Commessi dell’anno» può essere considerata un palcoscenico davvero importante per il tessuto commerciale bresciano: fin da quando l’iniziativa ha preso via è stato bello e significativo raccontare le storie, dalla città alla provincia, di chi vive il proprio lavoro con passione, professionalità e grande impegno. Una vetrina dunque speciale, che si apre dalle valli ai laghi e permette di farsi conoscere, di avere visibilità e anche di avere una grande occasione: non tutti gli anni capita di poter essere riconosciuti come i «commessi dell’anno». Invece grazie al nostro giornale lo si può fare: e sono questi i giorni più importanti per il nostro contest. Domani infatti arriverà il tagliando da 50 punti, il terzo della serie e il nono tra le schede «potenziate»: un coupon che può dare corpo alla classifica soprattutto se si approfitterà del maggior numero di contatti che certamente in questi giorni i commessi potranno avere. Clienti, amici, familiari, relazioni che con le riaperture dei negozi vengono riallacciate: tutte chance di accumulare tagliandi e di promuovere la propria «nomination». E quale momento migliore della vigilia della pubblicazione del tagliando da cinquanta punti? Domani in edicola: ecco il giorno da cerchiare in rosso sul calendario.

I COMMESSI si sono già mossi, e sanno già che cosa serve per ottenere il maggior numero di schede possibile. Lo shopping dei bresciani può aiutare: ieri sono stati in tanti a muoversi e a fare compere. Bisogna approfittare del momento e del movimento, e crederci fino in fondo: soltanto così si può aspirare a diventare «Commessi dell’anno» di Bresciaoggi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA