Di Irene Panighetti

I commessi
di corsa: «Così
puntiamo in alto con tanto entusiasmo»

L’INIZIATIVA 25 nov 2020
Mauro Visini sul tapis-roulant che tutti i runner bresciani conoscono all'interno di Forrest Gump Mauro Visini sul tapis-roulant che tutti i runner bresciani conoscono all'interno di Forrest Gump

Irene Panighetti I commessi dei negozi sportivi corrono: in senso metaforico e in senso letterale coltivano qualche disciplina sportiva quasi tutte le donne e gli uomini che lavorano in un negozio che in una certa maniera, ha a che fare con lo sport. È il caso dei tre partecipanti alla sfida «Commessi dell’anno» di Bresciaoggi che presentiamo oggi e che sono pronti per gareggiare insieme a chi li voterà.

SI STA GIÀ allenando Mauro Visini, creatore e gestore di Forrest Gump di via Orzinuovi, aperto nel 2008 da un uomo che ama in toto il suo lavoro: «Dalla fase dietro le quinte di programmazione, amministrazione, selezione dei partner commerciali, al rapporto con la clientela che è ciò che più mi gratifica. È un negozio tecnico specializzato nella vendita di scarpe per la camminata e la corsa che deve quindi il suo successo al servizio che offre in presenza, oltre al passaparola, che rimane lo strumento migliore di comunicazione. Per questo le limitazioni derivanti dal Covid ci danneggiano: riducono il contatto diretto che è il nostro punto di forza. Ma sapremo uscirne grazie al nostro entusiasmo, alla caparbietà ed alla fedeltà dei nostri clienti che già dopo il lockdown di marzo ci hanno premiati». Corre pure Eva Grisoni, che lavora da Vitality, sempre in via Orzinuovi; anche lei corre in ogni senso, incluso quello di non fermarsi mai con gli obiettivi e i progetti di vita che si pone. Ha infatti iniziato il lavoro in questo contesto 10 anni fa, di cui 3 trascorsi in uno store specializzato in alpinismo: «Amo il mondo dell’arrampicata su roccia e ormai da oltre 10 anni scalo montagne, dedicando molte energie all’allenamento specifico per alzare il livello tecnico. Questo mi ha portata a frequentare palestre indoor e falesie in tutta Italia e nelle più note località europee». Proprio salendo sempre su vette più alte Eva ha deciso di accettare la sfida del cambiamento di settore di vendita quando «ho avuto l’occasione di conoscere il titolare di Vitality e così sono entrata nella galassia degli integratori e prodotti legati alla nutrizione, che è un ambito che mi ha sempre interessata». Del resto per ogni persona che pratica sport, l’alimentazione fa parte dell’allenamento stesso, sebbene la clientela di Vitality includa, spiega Eva «anche anziani o persone che seguono diete per le quali necessitano di integratori specifici». Alla montagna ha aggiunto la passione per la corsa su strada, studiando «le metodologie di allenamento e mi sono resa conto del ruolo centrale che l’alimentazione e l’integrazione hanno per un atleta. Unirmi al team Vitality si inserisce nel mio progetto di vita, che è cercare di coniugare la mia passione per lo sport con l’attività lavorativa».

AMICA E, UN TEMPO, anche collega di Eva è Gabriella Spiga, che dal 1999 lavora come commessa nel settore dell'abbigliamento e accessori outdoor e oggi è da Montura Alpstation in via San Zeno fin dal novembre 2014, quando fu aperto questo punto vendita: «Mi piace molto curare l'allestimento del negozio e seguire l'evoluzione delle varie collezioni con le stagioni. In questa realtà ho trovato un marchio che propone grande innovazione nel mondo tessile ed è molto interessante vedere gli sviluppi che possono esserci anche in un capo di abbigliamento pensato per lo sport. Mi piace quindi presentarli ai clienti, e in questi anni abbiamo conosciuto tanti appassionati che con piacere vediamo servirsi e tornare da noi». Partecipare a Commessi dell’anno per lei è un modo di entrare in un’esperienza «sobria e simpatica, che è pure un buon modo per dare visibilità a tante piccole e medie realtà del nostro territorio, così in crisi in questo periodo». •